Agenda, cellulare e pc fuori e dentro ambiente di lavoro

Per chi lavora per un’azienda in qualità di dipendente molto spesso, volente o nolente, si dice che si porta il lavoro a casa. In altre parole chi riesce a trovare un lavoro d’ufficio presso un’azienda non solo deve essere in grado di usare al meglio il telefono ed il pc, ma deve sapersi organizzare anche al di fuori dell’orario di lavoro al fine di rispettare ogni impegno ed ogni scadenza. A tal fine è fondamentale l’agenda dove appuntare non solo i turni e gli orari di lavoro, ma anche tutti gli indirizzi ed i numeri di telefono utili per ogni esigenza e per ogni eventuale emergenza.

La soluzione ottimale è quella di avere un’agenda da lavoro sul pc dell’ufficio, ed un’agenda sul proprio cellulare per gli impegni personali. In questo modo si evita di avere sul cellulare dati ed informazioni aziendali, ma nello stesso tempo l’agenda da lavoro utilizzata sul pc in ufficio deve essere mantenuta non solo costantemente aggiornata, ma anche strutturata in maniera tale da avere sempre sotto controllo quelli che sono gli impegni, gli appuntamenti e le cose da fare che sono ad alta priorità.

Al riguardo, tra l’altro, le migliori agende elettroniche permettono di impostare e di gestire le priorità potendo far scattare degli avvisi/suonerie con un anticipo prefissato rispetto all’appuntamento, all’incontro o all’attività da completare entro i termini previsti. Ed il tutto fermo restando che gli appuntamenti non prioritari che vengono spostati poi con il tempo tenderanno a diventare urgenti e dovranno di conseguenza essere gestiti come tali.

Sul luogo di lavoro, come nella vita di tutti i giorni, la precisione nel fare le cose può fare la differenza. E questo perché le aziende prima di cercare persone geniali e di spiccate capacità cercano figure che svolgono le mansioni affidate con diligenza, onestà e spirito di sacrificio. In genere, inoltre, la capacità di lavorare in team e la resistenza allo stress completano il profilo di chi può farsi strada in azienda. E questo perché le competenze e le abilità necessarie, se si lavora con profitto, si possono in ogni caso acquisire strada facendo.

Molto apprezzata negli ambienti di lavoro è anche l’educazione ed il rispetto non solo nei confronti dei superiori, ma anche dei propri colleghi visto che con il tempo il loro giudizio nei nostri confronti può essere determinate per far carriera. Nelle aziende dove regna la meritocrazia, infatti, i manager in precedenza sono stati dipendenti amati ed apprezzati da tutti.