Cercare lavoro con abilità ed esperienze pregresse

Chi è alla ricerca di un lavoro quasi sempre in sede di colloquio deve fare i conti con il proprio passato. Difficilmente, infatti, il selezionatore rinuncerà a chiederci quali siano le nostre abilità e le nostre esperienze pregresse anche se queste magari sono state indicate dettagliatamente nel curriculum. Spesso peraltro il candidato ritiene che per il selezionatore sia importante aver acquisito abilità ed esperienze pregresse proprio nel settore per il quale stiamo cercando di farci assumere dall’azienda.

Ma in realtà l’obiettivo è più generale ed è quello di capire se il candidato sia o meno in grado di fare le cose, di fissare degli obiettivi e, ad esempio, di saper lavorare in team. Nel dettaglio, tra le abilità ed esperienze pregresse più richieste dalle aziende spesso c’è quella relativa alla capacità di essere dei bravi risolutori di problemi. Ci riferiamo, nello specifico, al cosiddetto problem solving che permette non solo di trovare lavoro, ma anche di mantenerlo e, perché no, di cambiarlo scegliendo e puntando su altri settori dell’economia.

Non a caso, ad esempio, chi prende una laurea in informatica di solito inizia a cercare lavoro come programmatore per poi ampliare i propri orizzonti occupandosi di aspetti legati all’informatica ed alla tecnologia in settori che possono spaziare dalla chimica al terziario e fino ad arrivare alla viabilità. Lo stesso dicasi per chi ad esempio prima si laurea in lettere, in un primo momento percorre la strada dell’insegnamento nelle scuole, e poi magari, per abilità ed esperienze pregresse, ma anche per passione, sceglie strade diverse come quelle della consulenza nel campo della comunicazione, oppure del giornalismo.

Questo significa che aver acquisito delle abilità e delle esperienze pregresse per cercare lavoro è fondamentale, ma è altrettanto importante aver maturato quella versatilità tale da poter spendere all’occorrenza ogni competenza acquisita in azienda indipendentemente da quello che è il settore economico di appartenenza.

E se cercare lavoro sfruttando le abilità e le esperienze pregresse è quasi sempre fondamentale e decisivo per trovare lavoro nella piccola e media impresa, lo stesso non dicasi spesso nelle grandi imprese quando, in particolare, si ricercano delle figure che siano altamente specializzate. In tal caso, infatti, le abilità e le esperienze pregresse sono importanti ma non sufficienti, e per questo presso le grandi aziende il periodo di prima assunzione coincide con la cosiddetta formazione-lavoro al fine di potersi specializzare in quelle che poi saranno le mansioni richieste da svolgere.